Roberto Menini (1837-1916) Vicario Apostolico di Sofia e Plovdiv
Trento, Giovedì 25 maggio 2006

Giovedì 25 maggio 2006, a Trento, alle 17,00, nella Sala della Biblioteca provinciale dei Cappuccini al Convento della Cervara (piazza Cappuccini 1), la Provincia dei Frati Minori Cappuccini di Trento e la Biblioteca provinciale dei Cappuccini, in collaborazione con il Centro Studi sulla Storia dell’Europa Orientale (CSSEO) presentano il volume Roberto Menini (1837-1916). Arcivescovo Cappuccino - Vicario Apostolico di Sofia e Plovdiv. Sarà presente l'autore, Vincenzo Criscuolo. Davide Zaffi traccerà il quadro politico della Bulgaria dell'epoca.


Il percorso biografico di Roberto Menini si svolge prevalentemente tra la Dalmazia, l'Austria, il Trentino e la Bulgaria. Nato a Spalato il 18 ottobre 1837, successivamente si trasferì prima a Graz e poi a Vienna per intraprendere gli studi di giurisprudenza. Dopo la laurea e un periodo di sofferta riflessione, nel 1860 decise di entrare tra i Cappuccini del Trentino. Dopo il noviziato nel convento di Ala e lo studio teologico a Trento, venne ordinato sacerdote il 5 luglio 1863. L'11 gennaio 1880 fu eletto vescovo coadiutore di Sofia e Plovdiv. Successivamente divenne arivescovo e vicario apostolico delle due sedi bulgare fino alla morte, avvenuta a Sofia il 14 ottobre 1916. Negli oltre 35 anni trascorsi in Bulgarie la sua vita si intreccia alle vicende del paese in un cruciale periodo storico.


 
© eSamizdat 2003-2005, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli