Icone quotidiane, di Katia Margolis, a cura di Silvia Burini
6 - 17 novembre 2007, SpazioEventi Libreria Mondadori, San Marco 1345, 30124 Venezia
17 - 21 novembre 2007, Galleria In Paradiso, Giardini della Biennale, Castello 1260 - 30122 Venezia


Inaugurazione sabato 10 novembre, ore 18
La mostra è dedicata al 50’simo anniversario della pubblicazione in Italia del romanzo di Boris Pasternak Doktor Živago Seguirà una lettura di poesie di Boris Pasternak in italiano e in russo.
Partecipano: Vincenzo Arsillo, Silvia Burini, Bakhyt Kenjeev

Katia Margolis con leggerezza danzante ci conduce per mano nello spazio quasi fatato di una dacia russa, un mondo fatto di oggetti, sensazioni, vibrazioni, frammenti di memoria, ma anche di parole che rimangono nell'aria, quelle di un grande poeta russo Boris Pasternak, che aleggia come il genius loci accompagnandoci con le sue poesie in un viaggio che coinvolge i sensi e la mente:

LUCE E MATERIA. L'IMMAGINE COME PUNTO DEL LORO INCONTRO. LA LUCE NON È VISIBILE DI PER SÉ. NEANCHE LA MATERIA È VISIBILE SENZA LA LUCE. SOLO LA MATERIA TOCCATA DALLA LUCE PRODUCE L'IMMAGINE. SOLO LE COSE TOCCATE DALL'INVISIBILE, CIOÈ VISSUTE O AMATE, DIVENTANO REALI. IN QUESTO SENSO L'ARTE È SEMPRE REALISTICA. COSÌ VISTE E VISSUTE, LE IMMAGINI POSSONO DIVENTARE ICONE PER COME LE INTENDEVA PAVEL FLORENSKIJ, OSSIA ICONE NELLA MISURA IN CUI RIESCONO A ESSERE FINESTRA TRA DUE MONDI: QUELLO INVISIBILE CHE, ATTRAVERSO QUESTA FINESTRA, SI PROIETTA SU QUELLO VISIBILE. ANCHE I PRIMI PASSI SUL PRATO INNEVATO DELLA DACIA DELLA MIA INFANZIA IN RUSSIA, VISTI ATTRAVERSO IL VETRO DELLA MEMORIA, SONO ICONE CHE LASCIANO IMPRONTE VISIBILI SUL BIANCO INFINITO…

La mostra rimarrà aperta dal 6 al 17 novembre 2007
SpazioEventi Libreria Mondadori
San Marco 1345, 30124 Venezia
tel +39 041 5222193
fax +39 041 2776767
spazioeventi@libreriamondadorivenezia.it

Dal 17 al 21 novembre 2007
Galleria IN PARADISO
Giardini della Biennale
Castello 1260 - 30122 Venezia
t. +39 041 2413972
info@inparadiso.net

















 
© eSamizdat 2003-2007, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli